Ad Arles, grande successo per la manifestazione popolare in difesa della lingua provenzale

Il 24 ottobre 2015 la Consulta Provenzale parteciperà alla manifestazione dedicata alla difesa della lingua, della cultura e dell’economia provenzale organizzata dal Collectif Prouvènço, associazione per la difesa della lingua e della cultura provenzale, e dalla Coordination Gardaren Prouvènço.
La manifestazione si propone di sollecitare le istituzioni e la società civile di Francia ed Europa affinché prendano seriamente atto dello stato di degrado e trascuratezza di cui soffrono la cultura e la lingua provenzale e l’economia della regione, in seguito alle conseguenze della crisi economica attuale.
La Provenza rischia di perdere la sua identità, anche in vista del minacciato progetto di legge per cambiare il nome e i confini delle regioni francesi, laddove valorizzare l’identità culturale e linguistica della regione andrebbe di pari passo con la promozione della sua economia. Da una parte si deve puntare alla valorizzazione della tradizione culturale e letteraria di Frederì Mistral, dall’altra al potenziamento delle risorse del territorio – agricoltura, industria e commercio – riaffermando con determinazione di essere gli attori economici e culturali di un territorio conosciuto nel mondo intero solo come “Provenza”.
Le richieste che compongono questa strategia generale sono:
* Riconoscimento della lingua provenzale come lingua ufficiale della regione Provenza e come lingua di Francia
* Insegnamento della lingua regionale della Provenza, il provenzale, nella scuola pubblica
* Conservazione degli usi e costumi provenzali
* Sostituzione dell’acronimo PACA, Provence Alpes Cote d’Azur, con il nome “Provence”
* Riconoscimento del costume arlesiano da parte dell’UNESCO nel Patrimonio culturale immateriale
* Creazione dell’Osservatorio della lingua e della cultura provenzali
* Esposizione della bandiera provenzale “sang et or” sugli edifici pubblici
* Segnaletica bilingue francese/provenzale
* Media regionali, radio, televisione e stampa, dedicati alla lingua e cultura provenzali.
Parteciperà anche l’AELR, Alleanza Europea delle Lingue Regionali – creata da diverse associazioni del midi francese e da due italiane, Consulta Provenzale e Notre Napule A’Visionaire, e dall’Istituto di studi Valenziani di Valencia – che si prefigge di creare un fronte unito europeo di associazioni per manifestare contro qualsiasi tentativo egemonico in campo linguistico e culturale contrario al naturale spirito di pluralismo, da sempre vivo nei nostri territori e in Europa.
Soprattutto, parteciperanno alla manifestazione più di 150 associazioni provenzali, e tra esse anche la Consulta Provenzale che coordinerà la trasferta di decine di cittadini delle vallate piemontesi di lingua provenzale alpina fino ad Arles.
L’invito alla manifestazione del 24 ottobre ad Arles è rivolta alla gente delle vallate e a tutti coloro che sono sensibili al mantenimento ed alla valorizzazione delle culture ancestrali delle terre europee. Sono aperte le adesioni per organizzare la trasferta anche in pullman a seconda del numero di partecipanti.
Per contatti: consulta.provenzale@tiscali.it.

Tags:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *