Home etnismo geopolitica

geopolitica

Il fascismo xenomane svedese e il rischio di una rivolta popolare

Un’ondata di rabbia si è abbattuta sulla docile Svezia. Dopo il duplice omicidio commesso in un negozio dell’Ikea, a Vasteras, dove un clandestino ha...

Intervista ai rappresentanti del kurdistan in Italia, UIKI onlus

Alcune domande ai rappresentanti dell’Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia (UIKI-Onlus). In qualche modo l’apparizione dell’ISIS – a cui la Resistenza curda ha saputo opporsi adeguatamente...

Altro che Isis, la Turchia sta attaccando il Pkk

Sembra proprio che il governo turco abbia ingaggiato una nuova guerra contro i curdi, che stanno lottando per ottenere uno status politico internazionalmente riconosciuto...

Piani demenziali per fronteggiare la catastrofe migratoria dell’Europa

La catastrofe migratoria che sta affrontando l’Europa mostra le profonde divisioni esistenti in seno all’Unione, che i federalisti europei da tempo esaltano come modello...

Barack Obama, novello Chamberlain

Ultimamente sono in molti a considerare Barack Obama una riedizione di Neville Chamberlain. 1) L’analogia viene facile, ma è tutt’altro che inverosimile. L’accordo appena...

UNRWA, 65 anni all’insegna della parzialità

Il 18 aprile scorso, due bombe sono esplose nella Striscia di Gaza. Gli ordigni improvvisati dagli jihadisti salafiti contrari al regime di Hamas ha...

La jihad e gli squilibrati d’Europa

Secondo documenti di intelligence trapelati, oltre 30 jihadisti danesi hanno fatto incetta di assegni di disoccupazione per un totale di 379.000 corone svedesi (51.000...

Canale del Nicaragua, un disastro antropologico e ambientale

Molti ricordano le polemiche sul Canale di Panama, 77 km attraverso il territorio di questo Paese. Un’opera segnata da decenni di dibattiti, migliaia di...

Al-Sisi arruola l’università Al-Azhar contro gli islamisti: pro e contro

Nella sua battaglia contro l’islam militante, il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi si serve non solo di bombardieri e soldati, ma anche dei religiosi...

La caduta di Ramadi e il Memorial Day: riflessioni di un militare americano

La città irachena di Ramadi è caduta di nuovo nelle mani dello Stato islamico, gruppo nato da al Qaeda in Iraq. Mi turba che...

L’affermazione momentanea degli sciiti in Medio Oriente

A prima vista può sembrare che la conflittualità “confessionale” del Medio Oriente si fondi su una netta divisione in due fazioni: sunniti e sciiti....

I retroscena dell’idillio tra Castro e Bergoglio

In uno dei più significativi gesti simbolici della Ostpolitik vaticana a favore del comunismo cubano, papa Francesco ha ricevuto il tiranno Raul Castro, tra...