La lezione di vera libertà dei dissidenti cubani ai nostri artisti col pugno chiuso

A Cuba la rivolta contro la censura comunista passa dalla canzone “Patria e Vita” e da un pittore in sciopero della fame. “Lo chiamate paradiso, mentre le madri piangono i figli”

Trent’anni dopo il crollo dell’impero sovietico, c’è ancora una dittatura comunista (più di una, per la verità) che sta affrontando una nuova sfida alla sua autorità. E non potrebbe suonare più dolce. Racconta il Wall Street Journal che la canzone “Patria y Vida” ha registrato più di due milioni di visualizzazioni su YouTube e costituisce un affronto mai sentito al regime castrista…

La distruzione della cattedrale armena

Gli azeri stanno demolendo la cattedrale di San Salvatore. Livellati i duomi e le croci. Ne faranno una moschea per la visita di Erdogan? Dov’è l’Unione Europea? E l’Unesco? E il Vaticano?

In Canada arriva il Ministero della Verità

Si chiama C-10, legge cinese con cui il governo potrà cancellare commenti critici di gender, razza e multiculti. In nome della lotta all’odio, i due minuti dell’odio. Presto anche sui nostri schermi?

Si chiama “C-10” e sarebbe la legge più cinese mai approvata da una democrazia. In questi caso il paese-parodia del politicamente corretto. “Avremmo l’Internet più regolato del mondo libero”, scrive il Toronto Sun…

L’epidemia di donne uccise nel paradiso svedese

Sei omicidi in un mese nel paese-faro della parità. Il ministro per l’Uguaglianza di genere: “Abbiamo un problema con i ‘delitti d’onore’”. Cuoricini e choc migratorio

È la BBC, che quanto a partigianeria ideologica non è certo da poco ma fa pur sempre un servizio pubblico migliore dei media italiani, a renderne conto. Sei donne sono state uccise in sole cinque settimane in Svezia, un paese elogiato nel mondo per la parità di genere…

“I giovani non ricordano com’erano fantastici i paesi comunisti”

La leggenda dei Who Roger Daltrey e dei Sex Pistols Johnny Rotten contro “i bambini viziati, hanno la merd* in testa”. Aspettiamo di sentirli parlare e suonare al prossimo 1 maggio al posto di Fedez

“Perché l’Europa non parla dei cristiani perseguitati e di noi armeni?”

Intervista a Zhirajr Mokini Poturljan, consigliere della Chiesa armena in Francia. “State attenti: mai nella storia una terra conquistata dall’Islam si è liberata conservando la civiltà”